Associazione Culturale

Visioni e Illusioni

Il grande cinema del '900
In collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia / Cineteca Nazionale e Open Colonna

Roma, 26 gennaio, ore 19
Palazzo delle Esposizioni, Open Colonna

Una serata per presentare l’associazione culturale  Visioni e illusioni/Il grande cinema  del ‘900, il libro Cara Emi, sono le 5 del mattino..Lettere dal set e il restauro de La ciociara di Vittorio De Sica.

 

- Il programma.

Lunedì 26 gennaio alle ore 19,  Palazzo delle Esposizioni di Roma,  Open Colonna, ingresso Via Milano

  • Presentazione dell’Associazione Culturale Visioni e Illusioni/Il grande cinema del ‘900.
    Intervengono il Presidente Onorario dell’Associazione Giuliano Montaldo, il Presidente Ettore Spagnuolo, la vicepredsidente Chiara Sabatini, il Rettore dell’Università per Stranieri di Perugia Giovanni Paciullo.
  • Presentazione del libro Vittorio De Sica, Cara Emi, sono le 5 del mattino…/ Lettere dal set, a cura di Alberto Crespi,  Editori Laterza.
    Partecipano con il curatore Emi De Sica e Eleonora Brown.
  • Proiezione del film restaurato La ciociara di Vittorio De Sica, in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Italiana
    Sono presenti Emi De Sica e Eleonora Brown.

Conduce Guido Barlozzetti

- La serata.

Una serata all’insegna del cinema e dell’amore per il cinema italiano.

Un’occasione per presentarsi e farsi conoscere.

Per dichiarare le intenzioni e gli obiettivi, e annunciare le prime iniziative.

Per aprire un circuito positivo di conoscenza, collaborazione e condivisione.

Per raccontare dell’amore per il cinema italiano nel nome di Vittorio De Sica con un libro e la proiezione del film restaurato La Ciociara.

- L’Associazione culturale Visioni e Illusioni/Il grande cinema del ‘900.

La serata inizia con la presentazione dell’Associazione Culturale Visioni e Illusioni/Il grande cinema del ‘900.

Questi gli obiettivi fondamentali:

  • far conoscere la storia del cinema italiano del ‘900 quale espressione viva della società del tempo rapportandola alla attualità, nella convinzione che il legame passato-presente, attraverso la cinematografia, rappresenta un’occasione per approfondire i valori e le dinamiche della società italiana;
  • valorizzare il patrimonio storico, culturale, artistico e quindi anche cinematografico e fotografico italiano;
  • creare una sorta di circolo culturale, ovvero un luogo di incontro e confronto per discutere non solo di cinema ma anche di fotografia, libri, arte e di tutto ciò che attiene alle diverse forme di manifestazioni della cultura;
  • rivolgersi in particolare ai giovani, anello generazionale decisivo nell’evoluzione e nella crescita culturale del nostro Paese.

L’Associazione è già operativa ed ha avviato una serie importante di rapporti con Istituzioni ed Enti operanti nel settore della cultura, in particolare con il Ministero dei Beni Culturali, l’Istituto Luce, Rai Cinema, l’Università La Sapienza, la LUMSA, l’American Academy in Rome e il Convitto Nazionale.

Sono stati, inoltre, stabiliti rapporti di collaborazione con l’Università per Stranieri di Perugia, la Fondazione Operation Smile, la Fondazione Internazionale Accademia Arco, la Cineteca Nazionale, l’Associazione Giovani Per Roma, la Fondazione Bideri nonché instaurate relazioni con noti registi, autori e giornalisti.

L’Associazione è guidata da un Consiglio Direttivo presieduto da Ettore Spagnuolo, Vice Presidente Chiara Sabatini, Consiglieri Cecilia Angrisani, Fabrizio Marte e Andrea Chiappetti e da un Comitato Scientifico presieduto dal Prof. Giovanni Paciullo e da noti nomi del settore quali Guido Barlozzetti, Raffaele Barberio, Mauro Miccio, Alberto Crespi, Patrizia Romani e Alberto Castagna.

Cara Emi, sono le 5 del mattino../Lettere dal set.

A cura di Alberto Crespi il libro presenta l’epistolario di Vittorio De Sica con la figlia maggiore Emi. Le lettere sono state scritte dal set di quattro film: La Ciociara (1960), Ieri, Oggi e domani (1963), Matrimonio all’italiana (1964) e I girasoli (1970).

La testimonianza diretta, intima e personale di De Sica permette di conoscere il dietro le quinte del lavoro del regista, il suo modo di interagire con la complessità degli elementi da cui sono nati dei capolavori della storia del nostro cinema.

- La Ciociara.

A seguire, la serata prevede la proiezione de La ciociara diretto da Vittorio De Sica nel 1960, con Sophia Loren e Eleonora Brown che sarà presente alla proiezione con la figlia del regista Emi.

Il film è stato scelto perché rappresenta al meglio gli indirizzi dell’Associazione.

Ricorda una stagione straordinaria del cinema italiano che con Sophia Loren vinceva il premio per la migliore interpretazione sia all’Oscar che a Cannes.

E’ formato da Vittorio De Sica che ha lasciato una traccia indelebile nella storia del cinema, prima come attore e poi con i capolavori che ha realizzato a cominciare dalla grande stagione del neorealismo.

Riporta a un momento storico terribile, la il passaggio del fronte nella seconda guerra mondiale in Italia, e ne racconta l’orrore e le sofferenze  delle vittime innocenti.

Infine, è un film restaurato, a cura della Fondazione Centro Sperimentale di Cinematografia – Cineteca Nazionale, e dunque vuole testimoniare della sensibilità dell’Associazione per la tutela del nostro patrimonio cinematografico.

- Le prime iniziative.

L’Associazione intende inserirsi da subito nel dibattito culturale attraverso la proiezione mensile di un’opera cinematografica restaurata, scelta tra le più significative realizzate da registi rappresentativi del cinema italiano nel Novecento.

E promuove annualmente l’assegnazione di una borsa di studio per uno studente particolarmente meritevole della Scuola Nazionale di Cinema di Roma.