Associazione Culturale

Visioni e Illusioni

Il grande cinema del '900
In collaborazione con Centro Sperimentale di Cinematografia / Cineteca Nazionale e Open Colonna

In programma il 31 marzo alle ore 19:30 – Cinema Trevi-Cineteca Nazionale, vicolo del Puttarello 25

locandina-armata-brancaleone(Italia/Francia 1966, colore, 119m)

regia: Mario Monicelli
sceneggiatura: Age e Scarpelli, Mario Monicelli
interpreti: Vittorio Gassman, Catherine Spaak, Gian Maria Volonté, Enrico Maria Salerno

In un momento imprecisabile del Medioevo, un gruppo di popolani sottrae a un cavaliere la pergamena che lo nomina signore del paese di Aurocastro. Contattano allora un nobile decaduto, Brancaleone da Norcia, perché si finga legittimo proprietario del feudo e li conduca a prenderne possesso. Il gruppo parte per le Puglie, ma durante il cammino si imbatte in una serie di disavventure. Prima sfuggono alla peste e si uniscono al santone Zenone, diretto in Terrasanta. Poi, sgominato un manipolo di banditi, devono condurre alle nozze una fanciulla illibata. La ragazza non resta tale e Brancaleone (innocente) viene messo a morte. Salvato dai suoi compari, cerca di ordire un tranello ai danni dell’imperatore di Bisanzio. Infine, giunto ad Aurocastro, scopre che il paese è oggetto delle scorribande dei pirati saraceni. Assieme alle sue truppe, la cui composizione si è modificata nel corso del viaggio, Brancaleone rischia di finire impalato dai mori e poi bruciato dai cavalieri che sono arrivati in soccorso, guidati dal legittimo cavaliere di Aurocastro. Si salvano grazie al ritorno di Zenone, che li vuole con sé alle Crociate.